- Trattamento delle sindromi dolorose croniche ed acute.

- Correzione dei disordini funzionali nelle malattie dei sistemi muscolo-scheletrico, nervoso, cardiovascolare, endocrino, urogenitale, di organi respiratori, digestivi, di orecchie, naso, gola, occhi e pelle.

-Supporto negli stati convalescenziali e riabilitazione post operatoria.

- Prevenzione dalle malattie, dalla ricorrenza di malattie croniche, di disordini funzionali, di sintomi separati e delle sindromi della maggior parte delle malattie conosciute, inclusa la correzione dei disordini rivelati nella fase pre-clinica con l'aiuto delle tradizionali tecniche di diagnosi.


Leggi tutti i trattamenti possibili con la DENS-therapy.

Non solo fisioterapia classica

La DENS-therapy è molto usata da operatori di discipline olistiche, come ad ad es.TUINA, SHIATZU, RIFLESSOLOGIA, per effettuare test energetico funzionali dei punti Shu-Mu e punti lungo il tragitto dei meridiani, per le zone e/o aree di pieno-vuoto (Jitsu-Kyo) e punti A-Shi attivi o latenti (trigger point e/o punti dolenti).
La DENS Può essere usata efficacemente per:
• Sbloccare punti A-Shi oppure disperdere il blocco Chi e sangue con risoluzione della sintomatologia dolorosa immediata.
• Liberare restrizioni fasciali (vedi i meridiani tendino-muscolari).
• Riequilibrare zone con eccesso di yin o di yang, variando potenza e frequenza dall’apparato.
• Auricoloterapia non invasiva (tramite elettrodo esterno opzionale).

Per il mantenimento della salute, possono essere usati i protocolli di trattamento DENS, lungo il meridiano di vescica urinaria stimolando i punti Shu e sei punti sul viso che prendono il nome di trattamento delle due vie e sei punti.
A completamento dei vari protocolli è usata anche la tecnica Su-Jok, nella quale si trattano i punti di corrispondenza su mani e piedi.

Tecniche e protocolli descritti nel libro "DENAS THERAPY MANUAL":

ZONE E TECNICHE DI TRATTAMENTO

1. Zona di proiezione frontale dei dolori
2. zone segmentali
* zone segmentali per trattamenti specifici
* zone segmentali per trattamenti generali
3. Zone Universali (generali)
4. Zone e/o Punti Trigger (Zone di asimmetria)
5. Varie zone speciali
6. Punti e zone riflessogene (Su Jok)
7. Zone principali di terapia rianimativa

CAPITOLO 3. PROCEDURE CONSIGLIATE DI TRATTAMENTO E TECNICA DENS

* Schema 1. Malattie acute, dolori complessi e localizzati.
* Schema 2. Malattie croniche, dolori complessi e localizzati
* Schema 3. Dolori diffusi
* Schema 4. Dolori indefiniti

CAPITOLO 4. PROTOCOLLI PER LE MALATTIE PIU'COMUNI

1. Malattie degli organi respiratori
2. Malattie delle orecchie, naso e gola (otorinolaringoiatriche)
3. Malattie del sistema digestivo
4. Malattie dei reni e del tratto urinario
5. Malattie del sistema muscolo-scheletrico
6. Malattie del sistema neurvoso
7. Malattie del sistema cardiovascolare
8. Malattie del sistema endocrino
9. Malattie ginecologiche, delle ghiandole mammarie ed in ostetricia
10. Malattie degli organi sessuali maschili
11. Malattie della pelle e cosmetologia
12. Malattie dell'occhio
13. Malattie della mucosa orale e dei sistemi dentali alveolari
14. Malattie dei bambini
15. Alcune specifiche riguardo all'uso dei DENAS in caso di malattie oncologiche

CAPITOLO 5. PROTOCOLLI STANDARD IN ALCUNE SITUAZIONI DI EMERGENZA

1. Lesioni e Medicina dello Sport
* Contusioni, distorsioni, micro-rottura dei legamenti, tendini e muscoli
* Slogature delle articolazioni, lesioni al menisco
* Fratture ossee
* Ferite
* Ustioni
2. Stati di emergenza

DISCLAIMER:
Quanto esposto è una libera traduzione del capitolo 1 del DENAS Therapy Manual ed.3 (ISBN 5-89325-053-2)
e non costituisce un metodo di cura ma fornisce informazioni di natura generale a scopo divulgativo pertanto le tecniche descritte non possono in alcun caso sostituire medicinali o cure tradizionali senza il parere di un medico, o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari come fisioterapisti odontoiatri, infermieri, farmacisti etc.


Payment methods